Campo Lunare è una zolla di terra fertile, sorge a Gerbido di Mortizza (PC), zona di antica vocazione agricola, a pochi chilometri dal fiume Po. Quando incominciammo ad interessarcene, nell'estate 2011, questo campo, come molti altri confinanti e sfruttati dalle monocolture, pareva una landa riarsa e coperta di crateri, ricordava la superficie lunare, da qui il nome.

Oggi Campo Lunare è una coltivazione di ortaggi biologici,con annesso un piccolo frutteto. La preparazione del terreno è condotta in modo sostenibile, evitando arature profonde, e la gran parte delle lavorazioni è manuale.

La concimazione è effettuata esclusivamente con letame e compost organici, mentre un sistema d'irrigazione goccia a goccia consente un buon risparmio idrico. Eventuali parassiti e infestanti vengono limitati dalla rotazione delle colture e dall'impiego modesto di prodotti di origine vegetale o minerale e ammessi in agricoltura biologica.

Campo Lunare non è un'azienda di agricoltori professionisti, ma di giovani "contadini" che, giungendo da strade diverse, qui si incontrano, sperimentano e migliorano.

Aspira ad essere un piccolo bene comune, comunque una risorsa, in senso lato, a disposizione della comunità in cui viviamo.

Dal 2013 accoglie come tirocinanti ragazzi rifugiati e richiedenti asilo, per alcune persone è diventato un'occasione di lavoro e di condivisione quotidiana.

Dal 2014, Campo Lunare è certificata azienda agricola biologica da Icea. (Istituto Certificazione Etica e Ambientale)

Dal 2015 è sede dell'Associazione di Promozione Sociale Cosmonauti.